Storia del Forex

Il Forex agli inizi e le regolamentazioni del mercato internazionale del Forex

0
96

Gli inizi del Forex

L’accordo Bretton-Woods che ha avuto origine nel 1944 aveva fissato il valore delle valute nazionali rispetto al dollaro USA, ed il valore del dollaro al tasso di 35 dollari per oncia d’oro. Nel 1967 una banca di Chicago si rifiutò di fare un prestito in sterline ad un professore di college chiamato Milton Friedman, dal momento che stava pensando di utilizzare i suoi fondi per operare in short sulla valuta britannica. Il rifiuto della banca di permettere tale prestito era dovuto all’accordo Bretton Woods.
Questo accordo aveva l’intento di creare una stabilità monetaria internazionale per prevenire lo scambio di valute attraverso i paesi e quindi prevenire la speculazione in altre valute. Tra il 1876 e la Prima Guerra Mondiale, lo standard aureo ha regnato sul sistema economico internazionale.

Sotto il sistema aureo le valute hanno riscontrato un’era di stabilità in quanto erano supportate dal prezzo dell’oro.

Il Sistema Aureo

sistema aureoAd ogni modo il sistema aureo ha avuto una delle maggiori debolezze nel fatto di aver creato delle economie di espansione e di recessione. Infatti come una economia si rafforzava, aumentava moltissimo le importazioni facendo diminuire le riserve auree che erano richieste per supportare la propria valuta. Come risultato la quantità di valuta diminuiva, i tassi di interesse aumentavano e l’attività economica rallentava fino al punto di recessione.
Infine i prezzi delle commodities toccavano il fondo finendo per apparire molto favorevoli alle altre nazioni che quindi riacquistavano. A turno questo iniettava oro nell’economia fino a che si aumentava la quantità di valuta riabbassando i tassi di interesse e rimettendo in sesto il benessere dell’economia stessa.
Questi cicli di espansione e di recessione sono stati molto comuni durante l’epoca del sistema aureo, fino a che la Prima Guerra Mondiale non ha temporaneamente fermato gli scambi ed il libero movimento di oro.

LEGGI PURE
10 Errori da NON fare per Guadagnare con il Trading Forex

bretton woods

I dettagli dell’accordo di Bretton-Woods

L’accordo Bretton-Woods è stato creato dopo la Seconda Guerra Mondiale, in modo da stabilizzare e regolare il mercato internazionale del forex. Le nazioni partecipanti aderirono sul fatto di cercare di mantenere il valore delle proprie valute in un margine ristretto rispetto al dollaro, che aveva un tasso fisso rispetto all’oro. Il dollaro pertanto guadagnò una posizione di prim’ordine come valuta di riferimento riflettendo lo spostamento del dominio dell’economia globale dall’Europa agli Stati Uniti.
I paesi erano quindi non potevano svalutare le loro valute per beneficiare degli export sui mercati ma era loro permesso solo di svalutare le loro valute per valori inferiori al 10%. La costruzione del dopoguerra negli anni 50 comunque richiese un grosso volume di scambio di valute dal momento che ingenti quantità di capitali venivano richiesti. Questo ebbe un effetto destabilizzante sui tassi di scambio stabiliti dal Bretton-Woods.
Nel 1971 l’accordo venne meno quando il dollaro smise di essere scambiabile a tasso fisso per l’oro. Dal 1973 le forze di domanda e offerta  sono state sotto il controllo dei paesi più industrializzati e le valute si sono mosse più liberamente. I prezzi fluttuavano giornalmente con volume, velocità e volatilità dei prezzi in aumento per tutto il decennio del 1970. I nuovi strumenti finanziari, la deregolazione del mercato e la liberalizzazione degli scambi sono venuti alla luce, alimentando la fiamma del mercato del Forex.
L’esplosione della tecnologia e dei compute iniziata negli anni 80 ha accelerato il passo estendendo la linea temporale del mercato sui movimenti di capitali di altri fusi orari quali quelli Asiatici, Europei ed Americani. Le transazioni nel forex sono aumentate rapidamente da circa $70 miliardi di dollari al giorno negli anni 80 a più di 2 mila miliardi di dollari al giorno 20 anni dopo.

LEGGI PURE
Il Mercato del Forex Trading